Calendario eventi

Novembre 2017
D L M M G V S
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2

Prossimi eventi

Nessun evento

Kleinschmetterlinge

p. v. küppers. kleinschmetterlinge. fauna verlag, nottuln, 2008, 399 pagg., 340 fotografie a colori, 42 €, da ordinare a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Peter V. Küppers é un noto fotografo specalizzato in campo entomologico. Biologo, si è laureato con una tesi sulla sistematica di una complessa famiglia di Microlepidotteri, gli Adelidae. Nel 1987, in collaborazione con Thomas Kaltenbach, pubblica – Editori Neumann-Neudamm di Melsungen – “Klein Scmetterlinge“. A quanto mi risulta, è la prima opera dedicata esclusivamente ai Microlepidotteri ripresi dal vivo nel loro ambiente. Le specie fotografate a colori sono circa 180.
I Microlepidotteri sono un gruppo artificiale di Lepidotteri, eterogeneo sia per quanto riguarda l’habitus che per i rapporti filogenetici che intercorrono fra  le numerose superfamiglie e famiglie. Ne fanno parte specie che con pochi millimetri di apertura alare sono inequivocabilmente “Micro” ma anche Insetti come i Cossoidei che con i loro 8 centimetri sono molto più grandi di tanti cosiddetti Macrolepidotteri.
Oggi Küppers, a una ventina di anni di distanza, pubblica, in solitaria, un altro volume con lo stesso titolo. A una breve introduzione segue l’elenco delle famiglie dei Microlepidotteri secondo la sistematica di Karsholt & Razowski. Tra le due parti non compaiono, purtroppo, i capitoli dedicati, nel precedente volume, alla morfologia degli adulti e degli stadi preimmaginali e alla bio-ecologia. Tornando alla parte sistematica, di ogni famiglia sono fornite brevi notizie sulle caratteristiche generali, la morfologia e la biologia. Sono indicate con un asterisco le famiglie o superfamiglie, una ventina, i cui rappresentanti non sono figurati nel volume. La restante parte dell’opera è dedicata alle tavole a colori. Le specie europee figurate sono 334 e di ciascuna vengono indicate le dimensioni – minimo e massimo di apertura alare – la variabilità, la presenza o meno di dimorfismo sessuale, l’habitat, la distribuzione geografica. Le “osservazioni” interessano problematiche diverse come, ad esempio, l’indicazione dei caratteri morfologici che consentono di  riconoscere specie dall’aspetto simile, quando è necessario ricorrere allo studio delle armature genitali per una corretta determinazione, i danni provocati dalle forme larvali ai più diversi prodotti vegetali ed animali.
L’opera di Küppers non è solo uno splendido album fotografico, ma una valida guida ai Microlepidotteri. E’ una galleria di ritratti dove ogni soggetto colto nel suo ambiente naturale e in riposo mette in evidenza le sue peculiari caratteristiche morfologiche e la sua postura che spesso coincidono con quelle dell’intero gruppo al quale appartiene. Adelidi dai colori metallici e dalle lunghe antenne. Tineidi dal folto ciuffo cefalico e le antenne aderenti al corpo. Gracillaridi con la porzione anteriore del corpo che si solleva sulle lunghe e sottili zampe anteriori. Coleoforidi dalle lunghe e strette ali e le antenne portate parallele davanti al capo. Gelechidi dalle ali che si sovrappongono appiattite sul substrato. Tortricidi con una incredibile varietà di forme e colori. Pteroforidi dalle caratteristiche ali sfrangiate. Infine i Piralidi che con i 40 millimetri di apertura alare di alcune specie sono fra i giganti fra i Microlepidotteri. Questo gruppo comprende in Europa circa 5500 specie. In Italia ne sono segnalate più di tremila, ma bisogna ricordare che solo alcune regioni settentrionali sono ben conosciute grazie soprattutto agli entomologi austriaci e tedeschi. Gli specialisti italiani, infatti, si contano sulle classiche dita di una mano. Il resto della penisola e le isole aspettano ancora di essere esplorate a fondo.
Se l’opera di Küppers riuscirà a conquistare qualche naturalista allo studio di questo affascinante e ancora per tanti versi sconosciuto mondo di piccoli/grandi Insetti la fatica dell’Autore sarà ampiamente compensata.
E ora un ricordo personale. Alla fine del 2000, quando stavo completando la “Guide to the Microlepidoptera of Europe”, ho scritto a Küppers chiedendo l’autorizzazione a riprodurre una decina delle sue fotografie. Ho ricevuto non solo l’autorizzazione, ma addirittura i negativi dei soggetti desiderati e l’offerta di mettere a mia disposizione quanto poteva ancora essermi utile. Disponibilità di questo tipo non sono frequenti.

Umberto PARENTI

Iscriviti alla Newsletter

Contattaci

Segreteria Via Brigata Liguria,

9-I-16121 Genova, Italy

E-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.Iva/CF 80013510104