Taxonomy of pollinators: Hoverflies (Diptera, Syrphidae) and wild bees (Hymenoptera, Apoidea)

Il Museo civico di Storia Naturale di Ferrara sta organizzando il corso Taxonomy of Pollinators,  dedicato alle api selvatiche ed ai ditteri sirfidi: entrambi i gruppi svolgono l'importantissimo ruolo di impollinatori per piante e raccolti. Inoltre, i sirfidi sono ottimi indicatori di biodiversità, che consentono di valutare la conservazione degli ecosistemi naturali e di quelli gestiti dall'uomo grazie al metodo Syrph the Net. Il corso si terrà dall'1 al 5 luglio 2019 nell'ambito di DEST - Distributed European School of Taxonomy. Il Termine per presentare domanda di...


Leggi tutto...

Master Erasmus Mundus “PlantHealth”

Master Erasmus Mundus “PlantHealth”


Leggi tutto...
01

Calendario eventi

Maggio 2019
D L M M G V S
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Prossimi eventi

Nessun evento

Checklist of the Italian spiders

Livello 6° far riferimento alle liste dei descrittori dei panel della ERC (scarica in pdf).

Poiché in diverse aree i suddetti descrittori sono carenti o non completamente idonei a descrivere la realtà italiana, i singoli Comitati dovrebbero integrare tali carenze e inadeguatezze con altre parole chiave.

A tal fine ogni comitato dovrebbe indicare per ogni macrosettore in media 15 parole e ,se necessario, un massimo di 25 (ERC + eventuali integrazioni).

  1. LS1_1 Molecular biology and interactions – Biologia molecolare

  2. LS1_2 General biochemistry and metabolism – Biochimica generale e metabolismo

  3. LS2 2 Genomics, comparative genomics, functional genomics – Genomica, genomica

    comparativa, genomica funzionale

  4. LS2_6 Molecular genetics, reverse genetics and RNAi – Genetica molecolare, RNAi

  5. LS4_2 Comparative physiology – Fisiologia comparata

  6. LS6 8 Virology – Virologia

  7. LS6 9 Bacteriology – Batteriologia

  8. LS6 11 Prevention and treatment of infection by plant pathogens – Prevenzione e

    trattamento dei patogeni delle piante

  9. LS7 2 Diagnostic tools. – Diagnostica

  10. LS8_1 Ecology (theoretical, community, population) – Ecologia (teoria, comunità,

    popolazioni)

  11. LS8_2 Population biology, population dynamics, population genetics, plant-animal

    interactions – Biologia di polazione, dinamica di popolazione, genetica di popolazione,

    interazioni pianta-animale

  12. LS8_3 Systems evolution, biological adaptation, phylogenetics, systematics – Sistemi

    evolutivi, adattamento biologico, filogenesi, sistematica

  13. LS8_4 Biodiversity, comparative biology – Biodiversità, biologia comparata

  14. LS8_6 Biogeography – Biogeografia

  15. LS8_7 Animal behaviour (behavioural ecology, animal communication) – Comportamento

    animale (ecologia comportamentale, comunicazione animale)

  16. LS8_9 Environmental toxicology – Tossicologia ambientale

  17. LS8 10 Prokaryotic biology – Biologia dei procarioti

  18. LS8_11 Symbiosis – Simbiosi

  19. LS9_1 Genetic engineering, transgenic organisms, recombinant proteins, biosensors –

    Ingegneria genetica, organismi transgenici, proteine ricombinanti, biosensori

  20. LS9_5 Agriculture related to crop and animal production, soil biology and cultivation,

    applied plant biology –Agricoltura: aspetti relativi alle produzioni vegetali e animali, alla

    biologia dei suoli, alla biologia delle piante

  21. LS9_6 Food sciences – Scienze degli alimenti

  22. LS9_7 Forestry, biomass production – Selvicoltura, produzione di biomasse vegetali

  23. LS9 8 Environmental biotechnology, bioremediation, biodegradation – Biotecnologie

    ambientali, biorisanamento, biodegradazione

  24. LS9_9 Biotechnology, applied microbiology – Biotecnologie, microbiologia applicata

  25. LS9 Biohazards, biological containment, biosafety, biosecurity – Rischio biologico,

    controllo biologico, biosicurezza

Livello 7° per predisporre l’elenco di questo livello ogni Comitato deve indicare per ogni SSD in media 10 parole chiave con un massimo di 15.

Le Commissioni propongono che a questo livello ciascun docente possa scegliere la sua parola chiave oltre che in questo elenco anche in quello del livello 6°.

Ciò al fine di consentire una migliore delineazione del proprio profilo a quei docenti ricercatori che non si identificano pienamente nella parola chiave scelta per il 6° livello.

Versione se solo AGR/11

  1. General and applied entomology- Entomologia generale e applicata

  2. Agricultural entomology – Entomologia agraria

  3. Forestry entomology – Entomologia forestale

  4. General and applied zoology – Zoologia generale e applicata

  5. Agricultural zoology – Zoologia agraria

  6. Forestry zoology – Zoologia forestale

  7. Acarology – Acarologia

  8. Nematology – Nematologia

  9. Apidology and Sericulture – Apidologia e bachicoltura

  10. Integrated Pest Management – Lotta integrata

  11. Biological control – Lotta biologica

  12. Stored product protection – Entomologia delle derrate

  13. Urban entomology – Entomologia urbana

  14. Medical entomology- Entomologia medica

  15. Veterinary entomology – Entomologia veterinaria

Versione se solo AGR/12

  1. Plant pathology – Patologia vegetale

  2. Plant virology – Virologia vegetale

  3. Phytobacteriology – Batteriologia fitopatologica

  4. Phytopathological mycology – Micologia fitopatologica

  5. Molecular plant microbe interaction – Interazioni molecolari pianta microrganismi

  6. Forest plant pathology – Patologia vegetale forestale

  7. Wood pathology – Patologia del legno

  8. Food security – Sicurezza degli alimenti

  9. Post-harvest diseases. – Malattie del post-raccolta

  10. Physiopathology – Fisiopatologia

  11. Micotoxins – Micotossine

  12. Integrated Pest and Disease Management – Lotta integrata

  13. Biological control – Lotta biologica

  14. Crop protection – Protezione delle piante

  15. Chemical control of plant diseases – Fitoiatria

Versione se AGR/11 + AGR/12

  1. Agricultural and forestry entomology – Entomologia agraria e forestale

  2. Agricultural and forestry zoology – Zoologia agraria e forestale

  3. Acarology e nematology- Acarologia e nematologia

  4. Apidology and Sericulture – Apidologia e bachicoltura

  5. Urban entomology – Entomologia urbana

  6. Medical and veterinary entomology- Entomologia medica e veterinaria

  7. Integrated Pest and Disease Management – Lotta integrata (con AGR/12)

  8. Biological control – Lotta biologica (con AGR/12)

  9. Stored product protection – Protezione delle derrate alimentari (con AGR/12)

  10. Patologia vegetale (Plant pathology)

  11. Virologia vegetale (Plant virology)

  12. Batteriologia fitopatologica (Phytobacteriology)

  13. Interazioni molecolari pianta microrganismi (Molecular plant microbe interaction)

  14. Patologia vegetale forestale (Forest plant pathology)

  15. Food security – Sicurezza degli alimenti

Livello 8°

per questo livello che dovrebbe essere liberamente modificabile dal singolo docente si propone di usare una o più parole non codificate in elenchi CUN, ma in ogni caso facenti riferimento a database internazionali, quali Wikipedia (link 1, link 2) e altri.

Come ho avuto modo di informarvi queste chiave, che devono servire a definire il profilo scientifico di ogni docente ,saranno scelte da ciascun docente : la sesta e la settima su elenchi predisposti dal CUN, l’ottava invece liberamente facendo riferimento a database internazionali.

Indicatori generali per la qualificazione e la valutazione scientifica e didattica del settore agr/11 (entomologia generale e applicata)

Di seguito sono riportati gli indicatori generali di riferimento richiesti dal CUN al settore AGR/11.

Si ribadisce che la valutazione di titoli, attività e competenze, a norma di legge, è demandata alla commissione giudicatrice nominata per l’espletamento di concorso.

Per i Ricercatori

  • Essere in possesso del titolo di dottore di ricerca (oppure, avere usufruito di assegno di ricerca o di borsa di studio post-laurea).

  • Essere autore o co-autore di lavori realizzati nei 5 anni precedenti il bando inerenti al settore AGR/11, pubblicati su riviste scientifiche ISI.

  • Avere partecipato a gruppi di ricerca nazionali o internazionali.

  • Avere svolto attività di disseminazione dei risultati di ricerca, a livello nazionale o

    internazionale, mediante partecipazione a convegni e tramite contributi a riviste

    divulgative.

  • Le pubblicazioni saranno valutate facendo riferimento ai criteri CIVR-ANVUR.

  • Riconoscimento delle eventali attività didattiche o di supporto alla didattica.

Per i Professori Associati

  • Essere autore o co-autore di almeno 30 lavori originali inerenti al settore AGR/11.

  • Essere autore o co-autore di diversi lavori realizzati nei 7 anni precedenti il bando, inerenti al settore AGR/11, preferibilmente a primo o ultimo nome, pubblicati su

    riviste scientifiche ISI.

  • Avere partecipato attivamente a gruppi di ricerca nazionali o internazionali.

  • Avere svolto attività di disseminazione dei risultati di ricerca in ambito nazionale e

    internazionale, mediante partecipazione o organizzazione di convegni e tramite

    contributi a riviste divulgative.

  • Le pubblicazioni saranno valutate facendo riferimento ai criteri CIVR-ANVUR

  • Riconoscimento delle attività didattiche svolte.

Per i Professori Ordinari

  • Essere autore o co-autore di almeno 50 lavori originali inerenti al settore AGR/11.

  • Essere autore o co-autore di un numero congruo di lavori nei 10 anni precedenti il bando, inerenti al settore AGR/11, preferibilmente a primo o ultimo nome, pubblicati

    su riviste scientifiche ISI.

  • Avere coordinato gruppi di ricerca su temi specifici, all’interno dei quali sia possibile

    individuare la specializzazione e il contributo alla formulazione delle proposte.

  • Avere svolto attività di disseminazione dei risultati di ricerca in ambito internazionale, mediante partecipazione e organizzazione di convegni e tramite contributi a riviste

    divulgative.

  • Avere assolto incarichi organizzativi e/o gestionali.

  • Le pubblicazioni saranno valutate facendo riferimento ai criteri CIVR-ANVUR.

  • Riconoscimento delle attività didattiche svolte.

Indicatori di attività scientifica e di ricerca

AREA 07 – SCIENZE AGRARIE E VETERINARIE

Premesso

che sotto il, profilo scientifico e della ricerca l’Area 07 Scienze Agrarie e Veterinarie è caratterizzata:

  • da una produzione scientifica prevalentemente su base pubblicistica e solo in piccola parte brevettuale;

  • dalla specificità, specie in taluni SSD di Agraria, di affrontare problematiche di medio e lungo termine con approccio sistemico e multidisciplinare, che richiedono un’organizzazione complessa e tempi lunghi per la conclusione degli esperimenti;

  • da ricerche in campo che necessitano di dover ripetere gli esperimenti in anni/stagioni diversi che allungano i tempi di pubblicazione;

  • da pubblicazioni di lavori originale, prevalentemente in lingua inglese, su riviste di valenza internazionale, validate da comitati scientifici internazionali, dopo approvazione da parte di referee anonimi;

  • da pubblicazioni di lavori originali riguardanti problematiche specifiche dell’agricoltura italiana su riviste di settore, validate dalle società scientifiche di riferimento dei SSD, dopo approvazione da parte di referee anonimi; In alcuni SSD, in cui c’è la necessità di documentare un’attività di ricerca lunga e complessa e di legare i risultati alla discussione teorica si fa ricorso anche alla monografia o alla pubblicazione su libri con referee e comitato editoriale;

  • da variabilità tra i settori sul numero medio di autori per pubblicazione;

  • nel caso di pubblicazioni a più autori, salvo specificazione sulla pubblicazione stessa, la posizione di primo e ultimo autore caratterizza, rispettivamente, il responsabile della specifica ricerca e dell’intero gruppo di lavoro; il secondo e il corrispondig author hanno in

    genere la valenza di corresponsabile della specifica ricerca;

  • da disparità di utilizzazione di criteri bibliometrici internazionalmente riconosciuti tra i

    diversi SSD. Infatti mentre per alcuni SSD tali criteri, in particolare l’Impact Factor, sono un riferimento assoluto, per altri lo sono soltanto parzialmente e per altri ancora, per i quali esistono poche riviste inserite nel sistema di valutazione ISI-Thompson, il riferimento a questi criteri è solo all’inizio (vedi nota a fine scheda)

Premesso inoltre

  • che l’Area 07 Scienze Agrarie e Veterinarie risulta composta da 30 SSD i quali si presentano sufficientemente omogenei per le caratteristiche di valutazione della qualità scientifica e di ricerca e pertanto possono essere valutati secondo un criterio sufficientemente univoco, fatte salve le precisazioni riportate in calce (vedi Nota a fine scheda);

  • che alcuni SSD hanno approvato una classificazione dei lavori sulla base delle specifiche caratteristiche della ricerca del settore;

  • che per le caratteristiche specifiche della ricerca in agricoltura e veterinaria tale numerosità è fortemente variabile da SSD a SSD, per cui è necessario indicare un intervallo di numero pubblicazioni per i vari livelli concorsuali, onde ricomprendere la realtà e le esigenze di ciascun SSD. Il Comitato potrà a richiesta indicare le numerosità specifiche per ogni SSD o aggregazione degli stessi.

Tutto ciò premesso il comitato d’ara 07

Indica

per l’intera Area , ove si escludano le precisazioni riportate a fine scheda, i seguenti indicatori di qualificazione scientifica in relazione ai diversi livelli concorsuali

Per i ricercatori:

  • almeno 4 anni di attività di ricerca documentata dopo la laurea magistrale

  • autore o coautore di almeno 3-5 lavori originali pubblicati su riviste referizzate, di cui

    almeno 2-3 ISI

Per i professori associati:

  • autore o coautore di almeno 10-20 lavori originali pubblicati su riviste referizzate, di cui almeno 5-10 ISI

  • almeno 5-8 dei lavori pubblicati negli ultimi 5 anni precedenti il bando

  • primo , secondo o ultimo nome o corresponding author in almeno 8 dei lavori

Per i professori ordinari:

  • autore o coautore di almeno 15-30 lavori originali pubblicati su riviste referizzate, di cui

    almeno 8-15 ISI

  • almeno 5-8 dei lavori pubblicati negli ultimi 5 anni precedenti il bando

  • primo , secondo o ultimo nome o corresponding author in almeno 8-12 dei lavori

NOTA:

Si precisa:

  • che nei SSD AGR 01, 05 e 06, per i quali esistono poche riviste ISI, i lavori con questa collocazione editoriale possono essere sostituiti da pubblicazioni su riviste internazionali e nazionali e da capitoli di libri a diffusione internazionale con referee e con editorial board;

  • che nella prima fase e fino al primo aggiornamento periodico per i SSD AGR 01, 02,03,04, 08, 09, 10, 12, 13,14, 15, in cui per tradizione nelle pubblicazioni a più autori non si usano le posizioni indicate in premessa per evidenziare il contributo dei singoli autori, gli indicatori riguardante questo aspetto non troveranno applicazioni.

Entomata, la newsletter della Società Entomologica Italiana

Coleotteri Scarabeoidea d'Italia

Contattaci

Sede legale Via Brigata Liguria,

9, 16121 Genova (Italia)

Sede operativa e Biblioteca Corso Torino,

19/4 scala A, 16121 Genova (Italia)

E-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.Iva/CF 80013510104